Ambiente: i programmi dei partiti a confronto

Abbiamo raccolto le proposte sull’ambiente dei principali schieramenti in vista delle elezioni politiche del 25 settembre, indicando quali sono prive di coperture economiche
ANSA/ANDREA SOLERO
ANSA/ANDREA SOLERO
Domenica 25 settembre 2022 si terranno in Italia le elezioni politiche per rinnovare i membri del Parlamento. Nelle scorse settimane, i partiti e le coalizioni hanno presentato i loro programmi (qui trovi tutti i testi) con le proposte che intendono adottare se riusciranno ad andare al governo.

Dalla coalizione di centrodestra, formata da Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia, fino a Italexit di Gianluigi Paragone, abbiamo raccolto le principali proposte dei vari schieramenti sull’ambiente, indicando quali sono prive di coperture economiche. Su 58 proposte, in 45 casi (il 78 per cento) le varie liste non hanno spiegato da dove prenderanno le risorse per finanziarle, in 8 casi (il 13 per cento) le coperture sono incerte, mentre 5 proposte (il 9 per cento) sono a costo zero.

Scopri indecis.it, il sito per confrontare i programmi elettorali

Coalizione di centrodestra (Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Noi moderati)

Definizione ed attuazione del piano strategico nazionale di economia circolare. Coperture non indicate

Piano straordinario per la tutela e la salvaguardia della qualità delle acque marittime e interne ed efficientamento delle reti idriche per limitare il fenomeno della dispersione delle acque. Coperture non indicate

Salvaguardia della biodiversità, anche attraverso l’istituzione di nuove riserve naturali. Coperture non indicate

Promozione dell’educazione ambientale e al rispetto della fauna e della flora. Coperture non indicate

Rimboschimento e piantumazione di alberi sull’intero territorio nazionale, in particolare nelle zone colpite da incendi o calamità naturali. Coperture non indicate

Incentivare l’utilizzo del trasporto pubblico e promuovere e favorire politiche di mobilità urbana sostenibile. Coperture non indicate

Lega

Semplificazione normativa nella realizzazione di Comunità Energetiche con lo scopo di poter produrre e consumare energia realizzando sistemi intelligenti di consumo sostenibile al fine di ottenere l’indipendenza energetica delle comunità montane. Coperture non indicate

Istituzione del Ministero della Montagna, o una delega specifica in seno al ministero degli Affari Regionali, che analizzi le ricadute sulla montagna dei provvedimenti legislativi. Coperture non indicate

Destinare maggiori risorse per interventi per la prevenzione del dissesto idrogeologico e l’ampliamento delle reti idriche e per la riduzione dello spreco d’acqua. Coperture non indicate

Interventi di bonifica dei terreni inquinati e contaminati e riqualificazione urbana e ambientale di ex aree industriali. Coperture non indicate

Incentivare l’introduzione dell’idrogeno e dei bioliquidi nei processi industriali al fine di ridurre l’emissività e la produzione di agenti inquinanti. Coperture non indicate

Costituire un fondo per la decarbonizzazione da finanziare attraverso i proventi delle aste Ets per finanziare interventi strutturali per la decarbonizzazione dei settori industriali manifatturieri. Coperture non indicate

Forza Italia

Piantumazione, rispetto a quanto già previsto, di 1 milione di nuovi alberi. Coperture non indicate

Sostegno all’innovazione digitale per la tracciabilità dei rifiuti attraverso l’utilizzo dei nuovi sistemi di blockchain. Coperture non indicate

Estensione della raccolta differenziata in tutti i comuni d’Italia tramite premialità tariffaria. Coperture non indicate

Investimenti e progettazione di percorsi di formazione ambientale ad ogni livello, scolastico, universitario, professionale, aziendale. Coperture non indicate

Sostegno all’efficientamento energetico, favorendo l’installazione su tutto il territorio nazionale di impianti fotovoltaici ed eolici e rafforzando lo strumento delle comunità energetiche rinnovabili e dell’autoconsumo collettivo anche per le grandi aziende. Coperture non indicate

Investimento di risorse nell’energia del futuro: idrogeno blu e verde, biocombustibili e biocarburanti, agroenergie, biometano, biomassa. Coperture non indicate

Fratelli d’Italia

Piantare alberi per realizzare vere e proprie “cinture verdi” nelle città e promuovere la creazione, o il rifacimento, di giardini, orti urbani, parchi, boschi e riserve naturali da dare in gestione alle associazioni e in adozione alle scuole. Coperture non indicate

Inasprimento delle pene, anche pecuniarie, per i piromani. Costo zero

Rafforzamento del trasporto pubblico e della mobilità sostenibile, incentivi all’efficientamento energetico degli immobili residenziali e commerciali. Coperture non indicate

Promuovere in Europa la politica dei “dazi di civiltà” nei confronti dei prodotti provenienti da Stati extra Ue che non rispettano i nostri standard di tutela dell’ambiente. Coperture incerte

Chiusura del ciclo dei rifiuti e introduzione del principio per cui “più differenzi meno paghi”. Coperture non indicate

Progressiva sostituzione dei prodotti inquinanti con altri biodegradabili e promozione delle forme di riciclo-riuso, come il vuoto a rendere. Costo zero

Inasprire le pene per i reati contro gli animali; campagne di formazione e informazione sul loro rispetto; fermare la tratta illegale dei cuccioli provenienti dall’Est Europa; riconoscimento del ruolo sociale e terapeutico degli animali d’affezione. Costo zero

Partito democratico

Riforma fiscale verde che promuova gli investimenti delle imprese e delle famiglie a difesa del pianeta e del clima e renda economicamente vantaggioso accelerare la transizione ambientale. Coperture non indicate

Legge quadro sul clima e un piano nazionale di adattamento al cambiamento climatico al 2050. Coperture non indicate

Premialità fiscale per le imprese a elevato rating Esg, ossia ad elevata sostenibilità (ambientale, sociale e di governance). Coperture non indicate

Progressiva riduzione dei sussidi dannosi per l’ambiente e l’adeguamento – a parità di gettito – delle strutture e delle aliquote della tassazione indiretta. Coperture incerte

Legge sul consumo di suolo e una serie di interventi per la difesa dell’uso del suolo agricolo, con un piano nazionale per l’acqua, la siccità e il dissesto idrogeologico. Coperture non indicate

Fondo di rotazione di 500 milioni di euro per avviare il sostegno a 2500 progetti di impresa agricola verde. Coperture non indicate

Alleanza Verdi-Sinistra

Piano industriale per la mobilità elettrica entro il 2030 che punti a un obiettivo di veicoli elettrici circolanti di almeno 10 milioni di unità e dotarsi di 100 mila punti di ricarica pubblica. Coperture non indicate

Introduzione della plastic tax entro gennaio 2023 con l’obiettivo di una drastica riduzione dei consumi. Coperture non indicate

Riduzione dei rifiuti grazie a una progettazione sostenibile che preveda l’uso di materiali riciclabili e la produzione di prodotti durevoli, riutilizzabili, riparabili fino ad una gestione del rifiuto come risorsa attraverso pratiche virtuose. Coperture non indicate

Nuovi impianti di compostaggio per il trattamento dell’umido per chiudere il ciclo dei rifiuti. Coperture non indicate

Più Europa

Rafforzare la ricerca e la cooperazione scientifica italiana per lo sviluppo di reattori a fusione nucleare e mini-reattori modulari di ultima generazione, oltre che di aumentare gli import di energia elettrica da fonti zero e low carbon. Coperture non indicate

Riformare l’attuale sistema di incentivi per l’efficienza energetica, passando da incentivi legati alle tecnologie a premiare interventi integrati. Coperture non indicate

Promuovere una riforma fiscale ecologica attraverso l’eliminazione graduale di tutti i sussidi dannosi all’ambiente. Coperture non indicate

Avviare la realizzazione di un termovalorizzatore a beneficio di Roma Capitale. Coperture non indicate

Realizzare impianti di rigassificazione nel quadro di una strategia nazionale di transizione ecologica virtuosa e sostenibile. Coperture non indicate

Promuovere l’utilizzo di depuratori d’acqua per ridurre l’acquisto di bottiglie in plastica e favorire gli investimenti sia pubblici che privati nelle reti idriche. Coperture non indicate

Impegno civico

Creazione per il Sud della Riserva Naturale dell’agricoltura e della ricerca industriale. Coperture non indicate

Movimento 5 stelle

Stabilizzazione delle agevolazioni edilizie e sbloccare e i crediti d’imposta per evitare il fallimento delle imprese che ancora oggi non riescono a trasformarli in liquidità per pagare fornitori e dipendenti. Coperture non indicate

• Un nuovo superbonus energia imprese, sempre basato sulla circolazione dei crediti fiscali, per permettere alle imprese di investire a costo zero nel risparmio energetico e nelle fonti rinnovabili. Coperture non indicate

Sburocratizzazione per creazione di impianti di energia rinnovabile. Costo zero

Revisione del sistema di formazione del prezzo del gas favorendone lo sganciamento dal mercato olandese Ttf, caratterizzato da fenomeni speculativi. Coperture non indicate

Stop a nuove trivellazioni e a nuovi inceneritori. Coperture incerte

Promozione del vuoto a rendere. Coperture non indicate

Azione-Italia viva [1] 

Costruire 250 impianti di teleriscaldamento alimentati con legno cippato nei piccoli Comuni montani, costo 125 milioni di euro, per risparmiare circa 112 mila tonnellate di CO2 l’anno. Coperture incerte

Investire 6,6 milioni di euro nelle regioni più ricche di patrimonio forestale. Coperture incerte

Piano nazionale per il riuso delle acque grigie. Coperture incerte

Investimenti per nuovi impianti di trattamento rifiuti. Coperture incerte

Aggiungere alle confezioni maggiori informazioni sull’impatto ambientale dei prodotti. Coperture incerte

Italexit

Riduzione numero imballaggi e della loro eterogeneità (poliaccoppiati) e incentivo vendita prodotti senza imballaggio. Coperture non indicate

Tassazione commisurata al costo ambientale lungo l’intero ciclo vita del prodotto in plastica e progressiva eliminazione di “shoppers” e guanti monouso. Coperture non indicate

Adeguamento del sistema fognario in modo da separare le acque piovane (escluse dalla depurazione) dalle reflue. Coperture non indicate

Costituzione di una banca dati pubblica e censimento edilizio edifici abbandonati o inutilizzati pubblici. Coperture non indicate

Legge quadro per lo stop al consumo di suolo e un uso razionale del territorio. Costo zero

[1] Alle proposte di Azione-Italia viva abbiamo assegnato Coperture incerte perché il programma elettorale prevede di finanziare gli interventi proposti con la lotta all’evasione fiscale e la riduzione della spesa in acquisti della pubblica amministrazione, senza fornire però cifre precise.
Pagella Politica

Sostieni Pagella

Aiutaci a realizzare il nostro progetto per una nuova informazione politica in Italia.
La politica senza chiacchiere
Unisciti a noi
Newsletter

il franco tiratore

Dal lunedì al venerdì alle 18
La newsletter quotidiana curata dal direttore Giovanni Zagni. Uno sguardo critico e affilato per concludere la giornata, un punto sui personaggi e gli eventi della politica italiana.

Ultimi articoli