indietro

Di Maio cita dati plausibili sui bambini morti e gli ospedali attaccati in Ucraina

| 09 maggio 2022
La dichiarazione
«In 74 giorni di guerra, oltre 200 bambini morti, 40 ospedali distrutti, 500 ospedali danneggiati dalle bombe russe»
Fonte: Che tempo che fa – Rai 3 | 8 maggio 2022
ANSA
ANSA
Verdetto sintetico
I tre numeri sono plausibili.
In breve
  • Secondo l’Ohchr, ad oggi sono morti almeno 234 minorenni in Ucraina, ma il dato reale è sicuramente più alto. TWEET
  • L’Oms ha verificato circa 200 attacchi contro ospedali ucraini. Anche in questo caso si tratta di un dato sottostimato. TWEET
L’8 maggio, ospite a Che tempo che fa su Rai 3, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio (Movimento 5 stelle) ha elencato (min. -2:57:32) tre numeri sull’attuale bilancio della guerra in Ucraina. Secondo Di Maio, dal 24 febbraio ad oggi nel conflitto sono morti «oltre 200 bambini», «40 ospedali» sono stati distrutti e «500» danneggiati. 

Abbiamo verificato che cosa dicono le statistiche più affidabili e i numeri indicati dal ministro sono plausibili.

Dai bambini uccisi…

In tv, il ministro Di Maio non ha citato la fonte dei suoi dati, che molto probabilmente provengono dalle autorità ucraine. Secondo l’Ufficio del Procuratore generale dell’Ucraina, all’8 maggio erano stati uccisi 225 bambini e feriti 413.

Non è possibile verificare in maniera indipendente questi numeri, che però sono plausibili in base a quelli forniti dall’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani (Ohchr). Secondo l’Ohchr, al 6 maggio nella guerra in Ucraina erano stati uccisi almeno 73 bambini, a cui vanno aggiunti altri 161 adolescenti, che portano il conto dei morti minorenni a 234. Come ha sottolineato lo stesso Ohchr, il numero effettivo delle morti è «notevolmente più alto», dal momento che la verifica delle informazioni è rallentata dal conflitto in corso.

… agli ospedali danneggiati

Per quanto riguarda le strutture ospedaliere attaccate dall’esercito russo, le cifre citate da Di Maio in tv sono state riportate ai media ucraini il 7 maggio dal ministro della Salute ucraino Viktor Lyashko, secondo cui dall’inizio della guerra sono stati distrutti «40 ospedali» e attaccati «circa 500 ospedali», dove non può più essere fornita assistenza medica.

Anche questi due dati non possono essere verificati in maniera indipendente, ma abbiamo a disposizione le statistiche dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms). Il 7 maggio, il direttore del dipartimento Emergenze dell’Oms Mark Ryan ha dichiarato in una conferenza stampa che sono stati accertati almeno 200 attacchi russi contro gli ospedali in Ucraina. Come ha spiegato l’agenzia stampa Reuters, Ryan ha comunque sottolineato che questo dato non rappresenta tutti gli attacchi effettivamente condotti dai russi, ma solo una parte, ossia quella che l’Oms è riuscita a verificare finora in maniera indipendente. Il dato corretto è dunque più alto.

Il verdetto

Secondo Luigi Di Maio, dallo scoppio della guerra in Ucraina sono stati uccisi «oltre 200 bambini», «40 ospedali» sono stati distrutti e «500» ospedali danneggiati. Abbiamo verificato e questi numeri, citati negli ultimi giorni dalle autorità ucraine, sono plausibili.

In base alle verifiche dell’Onu, ad oggi sono morti almeno 234 minorenni, tra cui 73 bambini, anche se il dato reale è sicuramente più alto. L’Oms ha invece verificato circa 200 attacchi contro ospedali ucraini, da parte dell’esercito russo, ma anche in questo caso si tratta di un dato sottostimato.
Newsletter

I Soldi dell’Europa

Ogni due settimane
Il lunedì, le cose da sapere sugli oltre 190 miliardi di euro che l’Unione europea darà all’Italia entro il 2026.

Ultimi fact-checking