indietro

Salvini sbaglia: l’Italia non è l’unica nel G20 senza nucleare

| 14 aprile 2022
La dichiarazione
«Siamo l’unico Paese del G20 a non avere le centrali nucleari»
Fonte: Corriere della Sera | 14 aprile 2022
Armin Weigel/dpa
Armin Weigel/dpa
Verdetto sintetico
Il leader della Lega sbaglia.
In breve
  • Oltre all’Italia, anche altri quattro Paesi del G20 non usano al momento il nucleare, a cui si aggiungono 14 Stati membri dell’Ue. TWEET
Il 14 aprile, in un’intervista con il Corriere della Sera, il leader della Lega Matteo Salvini ha annunciato che la prossima settimana il suo partito chiederà di votare in Parlamento una mozione sul «ritorno al nucleare» in Italia. «Siamo l’unico Paese del G20 a non avere le centrali nucleari», ha aggiunto Salvini, che da tempo difende la necessità di tornare a investire sull’energia nucleare.

Abbiamo verificato e non è vero che l’Italia è un caso isolato nel G20, l’organizzazione che raggruppa i Paesi più industrializzati al mondo. Anche altre quattro nazioni del G20, al momento, non producono energia con il nucleare.

Chi (non) ha il nucleare nel G20

Gli stati membri del G20 sono: Argentina, Australia, Brasile, Canada, Cina, Francia, Germania, India, Indonesia, Italia, Giappone, Corea del Sud, Messico, Russia, Arabia Saudita, Sud Africa, Turchia, Regno Unito, Stati Uniti e Unione europea. La Spagna non è membro, ma è invitata al G20 come ospite permanente.

Secondo i dati dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Iaea) – la più importante organizzazione mondiale che si occupa dell’uso pacifico del nucleare – oltre all’Italia, al momento anche Australia, Indonesia e Arabia Saudita non producono energia grazie al nucleare, insieme alla Turchia, che però ha una centrale in costruzione. A novembre 2021 il governo indonesiano ha comunque presentato un piano per usare solo fonti di energia rinnovabile entro il 2060, dove compare anche un possibile ricorso al nucleare. 

Inoltre, non tutti i Paesi dell’Unione europea – che fa parte del G20 nel complesso – hanno il nucleare: lo utilizzano per produrre energia 13 Stati membri su 27, tra cui, oltre ai già citati Francia, Germania e Spagna, anche Svezia, Finlandia e Ungheria. Ne sono sprovvisti Paesi come la Polonia, la Danimarca e il Portogallo. 

Secondo i dati dell’Iaea aggiornati al 2020, 10 Paesi membri del G20 producono il 15 per cento o meno della loro energia elettrica con il nucleare. Tra chi produce più energia con il nucleare, al primo posto c’è la Francia, con il 71 per cento, seguita dalla Slovacchia con il 53 per cento.
Grafico 1. Quota di energia elettrica prodotta con il nucleare, dati 2020 – Fonte: Iaea
Grafico 1. Quota di energia elettrica prodotta con il nucleare, dati 2020 – Fonte: Iaea

Il verdetto

Secondo Matteo Salvini, l’Italia è «l’unico Paese del G20 a non avere le centrali nucleari». Abbiamo verificato e il leader della Lega sbaglia.

Oltre all’Italia, anche Australia, Arabia Saudita, Indonesia e Turchia non producono energia grazie al nucleare, a cui vanno aggiunti anche 14 Stati membri senza nucleare su 27 dell’Unione europea, che fa parte del G20 nel suo complesso.
Newsletter

I Soldi dell’Europa

Ogni due settimane
Il lunedì, le cose da sapere sugli oltre 190 miliardi di euro che l’Unione europea darà all’Italia entro il 2026.

Ultimi fact-checking

  • «Nei primi sei mesi di quest’anno sono stati già collegati alla rete, quindi producono energia elettrica, impianti di energia rinnovabile per circa tre volte e mezzo quello che è stato fatto negli ultimi quattro anni»

    30 giugno 2022
    Fonte: Governo
  • «Peggiora ulteriormente il testo dello ius scholae. Ora la cittadinanza la può richiedere solo un genitore e la responsabilità e parità genitoriale (e quella tra uomo e donna) si va a far benedire»

    28 giugno 2022
    Fonte: Twitter
  • «In 100 giorni di guerra Putin ha incassato oltre 90 miliardi dai combustibili fossili. L’Ue ne ha acquistati circa 57, quasi quanto la spesa militare annua di tutta la Federazione russa»

    14 giugno 2022
    Fonte: Facebook