indietro

È vero che il governo Renzi è stato l’unico con metà donne?

| 04 ottobre 2022
La dichiarazione
«Il primo governo con la metà di donne è stato il mio e anche l’ultimo»
Fonte: Zona Bianca – Rete 4 | 2 ottobre 2022
ANSA/CESARE ABBATE
ANSA/CESARE ABBATE
Verdetto sintetico
Il leader di Italia viva ha ragione a metà.
In breve
  • Al momento dell’insediamento, è vero che la metà dei ministeri nel governo Renzi era presieduto da donne, traguardo mai raggiunto da altri esecutivi. TWEET
  • Ma, contando anche le cariche dei sottosegretari, la percentuale di donne nel governo Renzi scendeva al 27,5 per cento. TWEET
Il 2 ottobre, ospite a Zona Bianca su Rete 4, il leader di Italia viva Matteo Renzi ha rivendicato (min. 10:50) un primato del suo governo, in carica tra il 2014 e il 2016: quello di essere stato il «primo» e «ultimo» governo composto per la metà da donne.

È davvero così? Abbiamo verificato.

Le donne nel governo Renzi

Renzi è stato presidente del Consiglio dal 22 febbraio 2014 al 12 dicembre 2016: al momento dell’insediamento del suo governo, otto ministeri su 16 erano presieduti da donne. Nella storia della Repubblica italiana, il governo Renzi è stato l’unico ad avere avuto metà dei ruoli da ministro occupato da donne e metà da uomini, come si può verificare consultando il database “I governi ai raggi X”, realizzato da Pagella Politica in collaborazione con Il Sole 24 Ore

La parità di genere tra i ministri è durata però solo circa otto mesi, fino al 31 ottobre 2014, quando Paolo Gentiloni sostituì Federica Mogherini come ministro degli Affari esteri e della cooperazione internazionale. A dicembre 2016, alla fine del governo Renzi, il numero delle ministre era sceso a sei su 16 (il 37,5 per cento), dopo le dimissioni di Federica Guidi allo Sviluppo economico (aprile 2016) e Maria Carmela Lanzetta agli Affari regionali (gennaio 2015).

In ogni caso, la dichiarazione fatta da Renzi in tv è corretta solo se si guarda alla divisione in genere tra i ministri. Considerando anche le cariche dei sottosegretari, che fanno parte dell’intera squadra di governo, al momento dell’insediamento la rappresentanza femminile del governo Renzi scendeva al 27,5 per cento: meno di tre membri donna su 10.

Il primato per percentuale complessiva di donne in un governo spetta a quello di Mario Draghi: considerando i ministri e i sottosegretari nominati a febbraio 2021, l’esecutivo dell’attuale primo ministro contava il 41,2 per cento di donne.

Curiosità: come mostrano i dati del database “I governi ai raggi X”, il governo Renzi è stato anche il governo con l’età media più bassa di sempre all’insediamento (circa 50 anni) e Renzi è stato il presidente del Consiglio più giovane di sempre, con 39 anni.

Il verdetto

Secondo Matteo Renzi, il suo governo, rimasto in carica tra il 2014 e il 2016, è stato il «primo» e «ultimo» composto per la metà da donne. Abbiamo verificato e il leader di Italia viva ha ragione a metà. 

Al momento dell’insediamento, è vero che la metà dei ministeri nel governo Renzi era presieduto da donne, traguardo mai raggiunto da altri esecutivi. Ma, contando anche le cariche dei sottosegretari, la percentuale di donne nel governo Renzi scendeva al 27,5 per cento.

AIUTACI A CRESCERE NEL 2023

Siamo una testata indipendente da partiti e grandi gruppi economici o editoriali. L’informazione politica che abbiamo in mente si basa su dati, fatti, numeri. E sul fact-checking rigoroso delle dichiarazioni dei politici. Se anche tu credi che si possa fare, puoi sostenere il nostro lavoro con soli 4 euro al mese.
Scopri che cosa ottieni
Newsletter

il franco tiratore

Dal lunedì al venerdì alle 18
La newsletter quotidiana curata dal direttore Giovanni Zagni. Uno sguardo critico e affilato per concludere la giornata, un punto sui personaggi e gli eventi della politica italiana.

Ultimi fact-checking