Pubblicato: giovedì 1 gennaio 1970
Photo: mikele.repetto su Wikimedia
Nel blu dipinto di blu, i sindaci che volano di più

La visita di Ignazio Marino a Philadelphia ha scatenato polemiche ed ironie. Prendendo spunto dalla notizia, abbiamo deciso di concentraci come sempre sui dati e vedere quanto viaggiano i sindaci italiani.

Volare, oh oh

La verifica di questi dati è possibile grazie alla pubblicazione online di tutte le informazioni riguardanti i guadagni e le spese degli eletti* che ogni ente è tenuto ad aggiornare nella sezione intitolata "Amministrazione Trasparente". Grazie a questa specifica voce abbiamo ricostruito quanto nel 2014 - ultimo anno completo di riferimento - è stato speso dai sindaci delle principali città italiane in viaggi e missioni istituzionali.

graph

Dagli aggiornamenti scopriamo che nel 2014 il sindaco capitolino non è stato quello che ha viaggiato di più – almeno a spese del suo Comune. Marino ha indirizzato 7.538 euro per questa attività: qualche centinaio di euro in meno di Fassino e la metà di quanto ha speso il primo cittadino di Milano, Giuliano Pisapia. Numeri molti chiari che da un certo punto di vista ridimensionano la visione di un Marino viaggiatore che i media hanno contribuito a creare, anche se per completezza occorre sottolineare che questi sono i voli a carico del contribuente e non viene conteggiato, pertanto, il totale dei giorni passati lontano dal proprio sede.

Aereo del Fact-checking - Destinazione Londra.

Non paghi del confronto italiano, abbiamo allargato la nostra ricerca al resto del continente, prendendo come esempio il sindaco di un'altra grande capitale europea: Londra. Boris Johnson, attuale sindaco di Londra, ha speso nel 2014 qualche migliaio di euro in più di Marino per viaggi istituzionali, raggiungendo quota 11.779 euro.

graph


Per ciascun comune mettiamo qui i link: Bologna, Firenze, Milano, Napoli, Roma, Torino

Logo
Logo